fbpx

Perché scegliere una bicicletta elettrica? Tutti i vantaggi

Andare in biciletta all’aperto è un’esperienza molto piacevole e gratificante che permette di assaporare la sensazione di velocità per i più temerari e di passare del tempo a diretto contatto con la natura per i più romantici. E’, ovviamente, uno tra i mezzi che consente di muoversi in libertà senza lo stress del parcheggio o del traffico. Ed è, poi, amico dell’ambiente nonché economico. Scegliere di andare in bicicletta ha, infine, dei risvolti positivi sul fisico: pedalando, infatti, si fa del movimento e si bruciano calorie. E chi pensa che utilizzare con regolarità la bicicletta elettrica a pedalata assistita non aiuti a perdere peso, sbaglia. Un’e-bike, infatti, permette di andare più lontano e di pedalare più a lungo. E’ stato dimostrato che le persone che usano le biciclette elettriche fanno più esercizio di quanto non farebbero altrimenti. Nonostante l’aiuto della spinta elettrica, la capacità aerobica migliora e il grasso corporeo diminuisce. E’ questa, sostanzialmente, la notevole differenza che passa tra una bicicletta tradizionale e quella elettrica: con la prima non sempre è possibile scegliere quanta fatica fare.

Pedalare più lontano e più a lungo si traduce in un maggior sforzo fisico e in perdita di peso

In pianura si può decidere se pedalare più o meno velocemente, in salita però lo sforzo aumenta obbligatoriamente. E questo non solo può scoraggiare a mollare la bicicletta in un angolo ma potrebbe creare problemi ad un apparato cardiovascolare, ai muscoli e ad un sistema di termoregolazione non abituati. Con la bici elettrica, invece, lo sforzo è più graduale, meno intenso, e per questo più facile da sopportare nel lungo periodo. Per chi non le conoscesse, le e-bike sono veicoli ibridi: ciò significa che, oltre che con la forza muscolare, i pedali vengono mossi da un motore elettrico che può venire attivato o disattivato all’occorrenza. La propulsione aggiuntiva data dal motore elettrico rende la pedalata molto più semplice e meno faticosa. Questa caratteristica consente, anche a chi non è allenato, di percorrere distanze molto lunghe o avventurarsi in percorsi su terreni con dislivelli. La bicicletta elettrica a pedalata assistita può essere un’ottima sostituta dello scooter con il vantaggio che coniuga il rispetto dell’ambiente e il benessere fisico derivante da un po’ di sano allenamento. Si candida, quindi, a diventare la regina della mobilità ecologica cittadina poiché ha in sé i vantaggi dello scooter e della bicicletta tradizionale ed è, per di più – aspetto da non sottovalutare – esente da costi, tipo bollo e assicurazione.

Iscriviti alla nostra newsletter

Articoli correlati